Home Page di CalcoloPrestiti.org


Programma calcolo interessi moratori commerciali 2017


Programma di calcolo degli interessi di mora su transazioni commerciali ex D.Lgs. 231/02 aggiornato al 2017


Come calcolare gli interessi di mora su ritardato pagamento? Il programma di calcolo che segue è capace di calcolare gli interessi di mora o moratori derivanti dal ritardato pagamento di transazioni o crediti commerciali ex decreto legislativo n. 231 del 2002. Inseriti i pochi dati richiesti, il programma crea un prospetto di calcolo che procede per periodi semestrali cioè in base al tasso di mora vigente pro-tempore, calcola, semestre dopo semestre, gli interessi moratori così come previsti dal d.lgs. n. 231/02 e visionabili nella nostra tabella degli interessi moratori ex d.lgs. 231/02 aggiornata al 2017. Inoltre, alla fine del calcolo, somma tutti i gli interessi di mora in un'unica cifra e, separatamente, quest'ultima all'importo iniziale così da quantificare il totale composto da interessi moratori + importo iniziale oggetto di ritardato pagamento. Cercate informazioni sulla differenza tra gli interessi di mora, quelli legali e da rivalutazione monetaria? Quesiti come: qual'è la differenza tra interessi moratori e legali ovvero, è permesso o esiste il divieto di cumulo tra interessi moratori e rivalutazione monetaria oppure è possibile il cumulo tra interessi moratori e quelli legali... delle brevi risposte ai quesiti predetti possono essere consultate su calcolo degli interessi legali al 2017.

Ed ancora, cercate più informazioni sul significato e/o definizione di interessi moratori ex d.lgs. 231/02? Per conoscere quesiti come cosa sono e come si applicano gli interessi di mora commerciali oppure qual'è la decorrenza degli interessi di mora, o come viene quantificato il tasso moratorio ex d.lgs. n. 231 2002 nonchè, in caso di ritardo nel pagamento è necessaria la formale costituzione in mora o scattano automaticamente senza bisogno di alcuna messa in mora? Ma anche qual'è la formula di calcolo degli interessi di mora? A quest'ultimi, ma anche ad altri quesiti troverete una risposta presso calcolo interessi moratori su transazioni commerciali 2017. Infine, un quesito aperto a qualunque giurista, avvocato od operatore del diritto in genere: qualcuno di questi soggetti si è mai chiesto, ha mai pensato se il tasso de quo, determinato ai sensi dell'art. 5 del d. lgs. n. 231/02, sia in palese contrasto con la legislazione anti usura? Cioè, la maggiorazione dell'ex citato art. 5, potrebbe, di fatto, superare una o più operazioni di credito previste dalla legge antiusura e quindi costituire tasso usuraio ex lege 108/96? (cfr. tabella con soglia dei tassi usurari al 2017) - Correlate: tabella interessi moratori pdf


Aggiornamento importante: a seguito della novella introdotta dal decreto legislativo n. 192/2012 si è reso necessario gestire il lungo periodo di transizione che intercorrà tra la vecchia e nuova disciplina degli interessi moratori commerciali. Nella specie, ai sensi e per gli effetti degli artt. 2 e 3 del citato d.lgs, a decorrere dall'1 gennaio 2013, è stata aumentata la percentuale di maggiorazione la quale è passata dal sette all'otto percento. Tuttavia, la nuova maggiorazione all'otto verrà applicata solo per le transazioni concluse dall'1 gennaio 2013 in poi. Quindi, tutti i rapporti commerciali (contratti, emissione di fatture, ecc.) perfezionati dall'1/1/2013 andranno calcolati con la nuova maggiorazione all'otto. Domanda: che maggiorazione (o tasso moratorio) verrà applicata per tutte le transazioni concluse prima di quest'ultima data, cioè entro il 2012? La maggiorazione da applicare a tutti i rapporti nascenti entro il 2012 sarà quella del 7% anche se il ritardo permane oltre il 2012. Ad esempio, una fattura emessa nel 2010, 2011 o 2012, dopo il 31 dicembre del 2012 sarà calcolata sempre con la maggiorazione del 7% anche se il ritardo dovesse persistere negli anni che seguono il 2012 (p.e. il 2016, 2017, 2018 etc.). Come ovviare alla doppia maggiorazione? Per allinearci alla modifica, abbiamo creato un nuovo programma che calcola gli interessi di mora solo ed escusivamente con la nuova maggiorazione all'otto usabile su calcolo interessi di mora con maggiorazione all'8%, mentre per tutte le transazioni concluse entro il 2012 dovrà essere usato il precedente programma di calcolo sottostante, ma già opportunamente integrato con le modifiche ex art. 3 comma 1 d.lgs 192/2012.

Programma calcolo interessi moratori commerciali aggiornato al 2017 - Per calcolare gli interessi di mora ex d.lgs. 231/02 su transazioni e crediti commerciali nascenti da rapporti conclusi e/o fatture emesse entro il 31 dicembre 2012 il cui calcolo è, ex comma 1 art. 3 D.Lgs. n. 192/2012, ancora pendente e/o non saldato e/o comunque controverso fino al corrente 2017

Somma sulla quale calcolare gli interessi di mora:     

Decorrenza interessi moratori (dall'1 luglio 2002):       / /

Data finale entro la quale terminare il calcolo:              / /

Schermata di calcolo degli interessi di mora su transazioni commerciali:

Totale Interessi di Mora = Solo Interessi Moratori >  

Risultato = Somma Iniziale + Interessi Moratori >     

NB: Per il calcolo degli interessi di mora con la maggiorazione all'otto percento, previsto per tutte le transazioni commerciali concluse a decorrere dall'1 gennaio 2013 (ex art. 3, D.Lgs. n. 192/2012), andate su: calcolo interessi di mora con maggiorazione all'8%